A TekTalk martedì 22 settembre i DJs From Mars

A TekTalk martedì 22 settembre i DJs From Mars

Passi in avanti per il #formatdiformazone che supporta i giovani produttori della musica elettronica. E che torna dal 22 settembre con i popolari paladini del mash-up.

TekTalk - Music & Business è il format ideato da due dj produttori come Mario Più e Guto Putti e dal giornalista Riccardo Sada, a cui si è aggiunto Paolo Aliberti, produttore musicale con anch’esso alle spalle diversi successi discografici. Dai tempi della quarantena, lo staff ha fatto da supporto e conforto agli appassionati della musica dance elettronica. Volti diversi, con altrettante peculiarità, sono uniti dall’amore dell’intrattenimento e in modo particolare del music business. Nello scorso mese di aprile l’iniziativa è divenuta un articolato contenitore formativo e ha visto la luce attraverso la sua prima diretta in contemporanea su Facebook e YouTube (e disponibile anche su SoundCloud).

Dopo una pausa estiva, TekTalk - Music & Business torna il 22 settembre con una coppia di ospiti formidabile, i DJs From Mars, guru del mash-up e delle produzioni legate al mondo della musica dance. "Il trucco numero uno è fidarsi del proprio istinto”, avevano confidato a DJ Mag Italia. Convinti che la musica debba suscitare emozioni nell’ascoltatore, i dj marziani Max e Luca rivelano storia e retroscena di mash-up e del loro ultimo inedito.

 

 

Tra i numerosi ospiti, i dj e produttori Luca Pretolesi, Mauro Picotto, Djs From Mars, Marnik, Alessandra Roncone, Angemi, Rexanthony, Matteo Marini, Andrea Ribeca e Gianni Bini, la dj e speaker radiofonica Manuela Doriani, il manager Luca Pechino, l’influencer e trapper Lucky Luciana, artisti come Planet Funk, Fabrice Pascal dei Rockets e molti altri ancora in arrivo. L’intenzione di TekTalk è quella di non snaturarsi e non andare alla caccia della visibilità facile bensì di restare coerente con i temi solitamente trattati: nessuna scorciatoia per la popolarità, nessuna caccia al flusso facile e di follower non in linea. “Cerchiamo solamente di fare le cose fatte bene, con i crismi giusti, la squadra c'è, è dinamica e si allarga e si restringe come una vera e versatile band”, concludono i quattro.

 

 

“TekTalk è un contenitore formativo creato per rispondere a tutti i produttori che sono in difficoltà a livello tecnico e morale in questo periodo di post quarantena”, spiegano Mario Più, Guto Putti e Paolo Aliberti. “È una chiacchierata tra amici ma le tematiche affrontate sono serie. Parliamo di soluzioni derivate da problemi. Vogliamo diventare una guida per chi chiede lumi sul mercato della musica mondiale ed è o a inizio o ad avviata carriera. Non siamo una scuola, non siamo un’accademia. Siamo un agorà virtuale, la piazza dove tutti si incontrano”.